Studio sull’applicazione della tripla selezione spermatica e il suo successo nell’ovodonazione

ESPERMA - FIV Marbella

Nei trattamenti di FIV, processare il seme è uno strumento fondamentale per migliorare i risultati di un trattamento. Fino ad ora le tecniche più utilizzate in tutti i laboratori sono lo Swim-Up e i gradienti di densità. Nella nostra clinica, FIV Marbella, abbiamo introdotto una tripla selezione di spermatozoi: gradienti + colonne di annessina + PICSI.

Obbiettivi

L’obbiettivo di questo studio è dimostrare se esiste una differenza nei tassi di fecondazione, di blastulazione e gravidanza (B-HCG positive) utilizzando la tripla selezione spermatica in confronto ai trattamenti nei quali sono state utilizzate tecniche convenzionali.

Materiali e metodi

Lo studio è stato realizzato analizzando cicli di ovodonazione con sperma di coppia in fresco, effettuando la tripla selezione solo in quei campioni che permettevano l’esecuzione delle diverse tecniche di laboratorio.

Per eseguire la tripla selezione spermatica, processiamo il campione di sperma in un gradiente di densità discontinuo all’80% e 40% (Suprasperm 100%, SAGE), gli spermatozoi ottenuti passano per la colonna di annessina (MACS, Miltenyi Biotec) selezionando quelli non apoptotici e infine gli spermatozoi recuperati, sono selezionati per mezzo del PICSI (SpermSlow, Origio) per selezionare gli spermatozoi maturi e non apoptotici. Nei trattamenti in cui non applichiamo una tripla selezione degli spermatozoi, le tecniche utilizzate per il recupero spermatico sono i gradienti di densità e lavaggio, tecniche effettuate su quei campioni che, essendo di cattiva qualità, non permettono la realizzazione di nessun’altra tecnica alternativa al lavaggio seminale per concentrare il campione.

La media di ovociti usata per ogni trattamento di ovodonazione è di 8,85 ovociti per ricevente. La microiniezione degli ovociti freschi si effettua dopo 40 ore dal trigger con Decapeptyl e se ne studia la fecondazione 18 ore post-ICSI, studiando la corretta fecondazione degli ovociti in quelli che presentano 2 pronuclei e 2 corpuscoli polari.

È stato realizzato una coltura prolungata degli embrioni fino a G+5/G+6 in terreno unico (1-Step Media – Origio), valutando in 5° giornata la qualità delgi embrioni per il trasferimento e/o vitrificazione.

I tassi sono stati calcolati in funzione dei trattamenti realizzati nel 2015 e 2016.

Risultati

Come si osserva dai risultati, non ci sono differenze nei tassi di fecondazione, ma si evidenziano differenze tra i vari trattamenti, nei tassi di blastulazione e nel tasso delle B-HCG positive.

N % Fecondazione % Blastulazione B-hCG
Senza tripla selezione 119 79,04% 67,82% 66,28%
Con tripla selezione 34 78,96% 61,89% 53,57%

Conclusioni

Quando effettuiamo la tripla selezione spermatica, garantiamo che questa azione congiunta di tecniche ci permette selezionare gli spermatozoi con le migliori caratteristiche morfologiche, di mobilità e molecolari, sottolineando che, secondo il nostro studio ci sono differenze tra i tassi di blastulazione e B-HCG positive quando eseguiamo la tripla selezione.
Ci sentiamo di sottolineare che la differenza di “n” tra i trattamenti può essere determinante nel fornire risultati più significativi, per cui continueremo a lavorare con lo scopo di aumentare la “n” dei trattamenti con la tripla selezione.

Post Correlati